Intel potrebbe lanciare la scheda entry level Arc A310

Intel potrebbe lanciare la scheda entry level Arc A310

 

Nella giornata di ieri, vi abbiamo riportato che le schede grafiche desktop della linea Intel Arc Alchemist potrebbero arrivare sul mercato un po’ in ritardo, forse all’inizio del terzo trimestre di quest’anno. La fonte di questo rumor era il noto leaker Enthusiast Citizen, il quale ha successivamente pubblicato un messaggio su Bilibili nel quale afferma che l’azienda di Santa Clara dovrebbe introdurre anche una scheda entry level, chiamata Arc 310.

Intel Arc Alchemist mobile

Ricordando che si tratta di informazioni non ufficiali, Arc 310 dovrebbe avere potenzialità simili alla Radeon RX 6400, la più lenta della gamma RDNA 2 di AMD, e sarà basata su una versione ridota della GPU ACM-G11. Lasciando libero spazio alle speculazioni, Arc A310 dovrebbe essere equipaggiata con 4 o 6 Xe-Core, nonché 4GB di VRAM su un bus a 64 bit. In pratica, dovrebbe costituire un’evoluzione della Iris Xe basata su GPU DG1.

Di seguito trovate una tabella aggiornata con la line up (presunta), realizzata da VideoCardz, delle schede grafiche desktop Arc Alchemist conosciute sino ad ora:

Photo Credit: VideoCardz
Intel Arc A310 rumor VideoCardz

Oltre alle GPU Arc, Intel sta preparando anche il lancio dei nuovi processori Sapphire Rapids, di cui recentemente è emerso un Engineering Sample. Il processore in questione era dotato di 56 core e 112 thread, 112MB di cache L2 e 105MB di L3. Il clock base era di 1,9GHz, mentre il Boost Clock si spingeva sino a 3,3GHz (il Boost single-core arrivava sino a 3,7GHz). Per ulteriori dettagli, vi consigliamo di leggere il nostro precedente articolo dedicato.

Intel ha chiarito la propria posizione inerente a eventuali modifiche effettuate sulle schede madri per Intel Alder Lake per risolvere il problema dell’Integrated Heat Spreader (IHS), che dopo diverse ore di funzionamento assume una forma concava a causa Independent Loading Mechanism (ILM) che preme fortemente sulla parte centrale del processore. L’azienda di Santa Clara ha infatti raccomandato vivamente di non apportare modifiche al socket o all’ILM, in quanto potrebbero invalidare qualsiasi garanzia del prodotto.

Fonte Articolo