Iris Xe MAX, ecco le caratteristiche della prima GPU dedicata Intel

Iris Xe MAX, ecco le caratteristiche della prima GPU dedicata Intel

 

Dopo i rumor degli scorsi mesi, tramite un comunicato stampa Intel ha annunciato il lancio della prima GPU dedicata della compagnia, ribattezzata Iris Xe MAX, progettata per aumentare in maniera sensibile le potenzialità grafiche dei computer portatili più sottili e leggeri. Basata sulla stessa microarchitettura Xe-LP utilizzata per le GPU integrate Iris Xe dei processori mobile Core di undicesima generazione, Iris Xe MAX dispone della tecnologia Intel Deep Link come parte di Intel Adaptix e supporta l’interfaccia PCIe Gen 4.

Intel Iris Xe MAX

Roger Chandler, vicepresidente e direttore generale di Client XPU Product and Solutions nel gruppo Intel Architecture, Graphics and Software, ha affermato:

Abbiamo deciso di ridefinire il ruolo della grafica dedicata nei laptop e di rivolgerci ad un segmento in crescita di creatori di contenuti che desiderano una maggiore portabilità. La grafica dedicata Iris Xe MAX e la tecnologia Intel Deep Link fungono da esempi del tipo di innovazione a livello di piattaforma che Intel intende portare sul mercato.

Entrando più nel dettaglio, Deep Link aggrega più motori di elaborazione in un framework software comune per fornire nuove funzionalità e prestazioni migliori. In questo modo, le applicazioni possono scalare e suddividere determinati carichi di lavoro tra la GPU integrata e quella dedicata, in particolare quelli relativi alla creazione di contenuti, come il rendering o la codifica/decodifica.

Le prime applicazioni Deep Link utilizzano Intel Media SDK, il toolkit Intel Distribution of OpenVINO e Intel VTune Profiler per accedere a tutta la potenza della piattaforma. Gli sviluppatori potranno inoltre usare la tecnologia Deep Link con il potente toolkit cross-architettura oneAPI. I primi dispositivi ad essere equipaggiati con Intel Iris Xe MAX saranno Acer Swift 3x, Asus VivoBook Flip TP470 e Dell Inspiron 15 7000 2 in 1.

Intel Iris Xe MAX

Grazie alla combinazione di CPU Intel Core di undicesima generazione e Intel Iris Xe MAX sarà possibile avere prestazioni nella creazione di contenuti basati su AI pari a 7 volte a quelle ottenibili su laptop simili configurati con schede grafiche di terze parti, mentre Hyper Encode offre una codifica fino a 1,78 volte più veloce rispetto a una scheda grafica desktop di fascia alta. Inoltre, la tecnologia Dynamic Power Share di Deep Link consente di dedicare tutta la potenza e le risorse alla CPU quando la GPU dedicata è inattiva, con un conseguente miglioramento delle prestazioni fino al 20% nel caso di un’attività prolungata come l’esecuzione di un rendering.

Intel Iris Xe MAX offre anche ottime performance con i videogiochi più diffusi a risoluzione 1080p. Inoltre, la compagnia ha aggiunto due nuove funzionalità – Game Sharpening e Instant Game Tuning – disponibili tramite Intel Graphics Command Center.

Intel Iris Xe MAX

Ricordiamo che Xe è un’architettura completamente scalabile che sarà proposta in molteplici soluzioni, dalla grafica integrata ai data center per carichi di lavoro HPC e AI. Xe-LP arriverà anche su desktop nel corso del 2021, così come i prodotti Xe-HP e Xe-HPG.

Fonte Articolo