La Radeon RX 6700 avrà meno memoria del previsto?

La Radeon RX 6700 avrà meno memoria del previsto?

 

Secondo un’indiscrezione proveniente dalla EEC (Eurasian Economic Commission), ASRock avrebbe in cantiere la messa in produzione delle nuove chiacchieratissime AMD Radeon RX 6600 XT e RX 6700. Dalle informazioni è trapelato un dato alquanto strano, secondo cui la RX 6600 XT, teoricamente di fascia inferiore rispetto alla RX 6700, monterebbe 12 GB di VRAM, contro gli 8GB presenti sulla sorella maggiore.

Ricordiamo però che spesso i dati presenti nei form trapelati dal sito della ECC si sono rivelati ingannevoli e a volte falsi: un esempio recente sono le informazioni sui diversi modelli di RTX 3000, che si è poi scoperto essere del tutto errate. Per questo motivo, vi invitiamo a prendere questi dati con le pinze. Nell’ipotesi comunque che questo rumor sia fondato, allora potrebbe verificarsi una situazione scomoda nel segmento della fascia media, analoga a quella creata dalla concorrente Nvidia. La società Californiana in passato ha creato molta confusione con la VRAM installata sulle proprie schede e lo fa ancora oggi: ne è un esempio la RTX 3060, scheda che con i suoi 12GB di VRAM offre più memoria video delle più potenti RTX 3060 Ti e 3070, equipaggiate con 8GB di GDDR6.

AMD si è comunque fin ora distinta sotto questo punto di vista, poiché ad esempio le vecchie RX 470/480 e RX 570/580 sono sempre state disponibili fin dall’inizio in versioni sia da 4GB che da 8GB, il che potrebbe suggerire che anche i nuovi modelli avranno una possibilità di scelta della memoria. Tra la stampa di settore è molto accreditata l’ipotesi secondo cui la RX 6700 sarà probabilmente disponibile in versione da 8GB e 16GB. In maniera analoga, la RX 6600 XT probabilmente avrà come varianti i tagli di memoria da 6GB e 12GB.

Il tutto però dipenderà per entrambe le case produttrici dall’effettiva disponibilità di memoria GDDR6, che come vi abbiamo riportato potrebbe vedere un aumento dei prezzi nelle prossime settimane. Per il momento non ci resta altro che aspettare un annuncio ufficiale da parte di AMD, nella speranza che questo chiarifichi una situazione che, a prima vista, sembra parecchio ingarbugliata.

Fonte Articolo