Nothing Ear Stick, i nuovi auricolari si fanno vedere in foto

Nothing Ear Stick, i nuovi auricolari si fanno vedere in foto

 

Nothing sta lavorando a un nuovo modello di auricolari, probabile evoluzione del suo primo modello, i Nothing Ear (1) I primi rumor in proposito risalgono a qualche mese fa, quando si pensava che Nothing volesse introdurre una nuova custodia per il modello attualmente in commercio, ma tuttavia le più recenti informazioni sembrano indicare la volontà di introdurre un modello tutto nuovo.

Ed è proprio l’azienda a parlarcene dal suo profilo Twitter, condividendo anche le prime immagini ufficiali e qualche dettaglio sul prodotto in questione. I dubbi sul fatto che Ear Stick possa trattarsi solamente di una custodia sono stati risolti da Nothing stessa, poiché il responsabile PR per gli Stati Uniti, Lewis Hopkins, ha parlando con The Verge descrivendo l’Ear Stick come un prodotto del tutto inedito e non una semplice soluzione aggiuntiva al modello in commercio.

Nella condivisione sul profilo Twitter dell’azienda la custodia allungata viene mostrata con chiarezza, ma del suo interno continuiamo a non saperne nulla. Ecco le prime foto disponibili, assieme a quella che potete vedere in testata.

Le prime voci su Ear Stick risalgono a inizio anno, poi successive indicazioni arrivarono in occasione del lancio di Nothing Phone (1) a luglio, ma l’evento si concluse senza nulla a riguardo. Le informazioni diramate via comunicato non aggiungono nulla a quanto ipotizzato fino ad oggi, tranne la promessa che Ear Stick saranno “leggeri come una piuma, con un design ergonomico ed estremamente confortevole”.

Molto presto potremmo saperne di più se l’azienda continuerà ad avere lo stesso atteggiamento tenuto con gli altri prodotti, le cui caratteristiche sono state lentamente svelate nelle settimane precedenti all’ufficializzazione. Sebbene non ci siano informazioni precise sul periodo di rilascio, è molto probabile che tutto si concretizzerà entro la fine dell’anno, pertanto aspettiamoci nuove info e immagini nell’arco delle prossime settimane.

Fonte Articolo