Radeon RX 6000: vendite ancora ai minimi, NVIDIA lontana

Radeon RX 6000: vendite ancora ai minimi, NVIDIA lontana

 

A distanza di quasi un anno dal lancio della NVIDIA GeForce RTX 30, seguite dalle Radeon RX 6000 presentate a ottobre 2020, la situazione in cui versa il mercato delle schede grafiche consumer è rimasta pressoché immutata, soprattutto per quanto concerne la disponibilità generale e in particolare quella delle proposte a marchio AMD. La problematica, affrontata in diverse occasioni, può essere definita ormai stagnante, e nonostante qualche segnale di ripresa non sembra riuscire a trovare una soluzione efficace, segno che le cause sono da ricercare in cima alla catena produttiva e all’effettiva produzione/disponibilità di alcuni prodotti/componenti.

Un’ulteriore – ma anche superflua se vogliamo – conferma arriva dalle statistiche mensili di Steam che, in sostanza, ci dicono come ogni singolo modello delle GeForce RTX 30 abbia venduto più di tutta la gamma Radeon RX 6000 messa insieme. Il dato ovviamente riguarda solo la piattaforma Steam che, dati alla mano, conta però milioni di gamer, ossia quelli che sono i “veri” utilizzatori delle schede grafiche ad alte prestazioni ideate per il gaming.

Detto questo, nei dati relativi al mese di luglio vediamo finalmente emergere il nome delle Radeon RX 6000, un dato positivo per AMD che però allo stesso tempo non lascia scampo a molte interpretazioni. Nella classifica generale delle schede grafiche i modelli AMD non appaiono in quanto non raggiungono la quota minima, stabilità in questo caso nello 0,15% del totale.

Se invece si analizza la classifica in base alle API utilizzate (Vulkan, DX11, DX12) notiamo che le Radeon RX 6000 hanno un market share che oscilla tra lo 0,16% (RX 6900 XT) e lo 0,22% (Radeon RX 6700 XT), con l’ammiraglia Radeon RX 6800 XT (Recensione) ferma allo 0,10%.

Questa è la prova tangibile che un numero, seppur esiguo, di Radeon RX 6000 è arrivato nelle mani dei gamer, mentre dall’altro lato NVIDIA risulta in netto vantaggio in quanto ogni modello GeForce RTX 3000 presente in classifica supera queste percentuali di market-share, inclusa la top di gamma GeForce RTX 3090 che abbiamo provato lo scorso anno stabile allo 0,38%.

Fonte Articolo