Unreal Engine 5, video mostra una splendida foresta con effetti Ray Tracing

L’Unreal Engine 5 promette agli sviluppatori (e ai loro utenti) una qualità visiva finora difficilmente raggiungibile, come abbiamo potuto osservare anche di recente in occasione del rilascio del trailer di settimana scorsa. Negli ultimi giorni è però apparsa online un’altra tech demo altrettanto impressionante, intitolata Birch Forest Biome e, come intuibile, interamente ambientata all’interno di una splendida foresta.

La ricerca di un look fotorealistico rende Birch Forest Biome particolarmente interessante e, in qualche modo, diversa da altre demo mostrate in precedenza. L’uso del ray tracing e i giochi di luce che si vengono a creare al filtrare dei raggi solari attraverso i rami delle piante, danno ancora una volta l’idea di quello che, a tendere, la nuova generazione di hardware potrà offrirci negli anni a venire.

La demo, realizzata da MAWI United GmbH, un produttore di asset ambientali che rivende quanto creato a sviluppatori terzi, girava a 30 frame al secondo su una Nvidia GTX 2080, un risultato più che interessante considerando quanto messo in mostra. Certo, manca il dinamismo della maggior parte dei videogiochi ma, anche considerando che il software di Epic Games è in una fase ancora non completa del suo sviluppo, le premesse per ben sperare ci sono tutte.

Da qui in avanti, già nei prossimi mesi, ci aspettiamo che il numero di video dedicati all’Unreal Engine 5 aumenti in maniera considerevole: da settimana scorsa la versione ad accesso anticipato è infatti disponibile per tutti quei team intenzionati a metterci le mani sopra e sperimentare soluzioni come Lumen, Nanite ma anche il nuovo sistema di animazioni. Di recente alcuni sviluppatori di alto profilo, come The Coalition, hanno annunciato di essere passati all’Unreal Engine 5 e sappiamo che lo stesso destino spetterà ai titoli interni di Epic, Fortnite su tutti.

Fonte Articolo